Reset Password

Your search results

Castelli sul Lago di Como

Published on 21 maggio 2016 by dimagrirefelici

Testimoni silenziosi di epoche passate, i castelli a ridosso del Lago di Como sono da sempre tra le attrattive più importanti del territorio lariano oltre che un punto di riferimento di grande valore simbolico per la storia italiana.

Alcune delle fortificazioni risalgono a epoche molto lontane, a partire dal Medioevo, mentre i più recenti raccontano pagine in parte inedite della Prima Guerra Mondiale essendo stati in virtù della loro collocazione strategica avamposto per la difesa dei confini contro truppe nemiche.

Castelli sul Lario

Proprio in vista delle battaglie del grande conflitto del 1915-18 era stato edificato, un anno prima dell’inizio delle ostilità sul campo, il Forte Montecchio Nord di Colico, unica tra le fortezze rimaste in piedi nel Vecchio Continente ad aver mantenuto pressoché inviolati i suoi tratti sia all’interno che sulle parti esterne, con tanto di cannoni (dalla gittata di precisione a oltre 14 km di distanza) tuttora funzionanti.

forte montecchio

Forte Montecchio Nord a Colico

La vista sulle vicine montagne della Valtellina e anche sulla Valchiavenna regala a questa imponente costruzione di un secolo fa ulteriore fascino: una o più foto ricordo con i paesaggi fiabeschi dell’Alto Lario sullo sfondo è il minimo da fare per portarsi a casa un frammento di questa indescrivibile magia.

Facilmente raggiungibile sia in macchina che in treno da Milano, Lecco e Sondrio oppure, solo in auto, da Lugano e Como, la Fortezza della “Grande Guerra” meglio conservata in Europa dista poco più di dieci minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Colico.
[googlemaps https://www.google.com/maps/embed?pb=!1m18!1m12!1m3!1d250042.37764007843!2d9.184185053528582!3d46.178536585220904!2m3!1f0!2f0!3f0!3m2!1i1024!2i768!4f13.1!3m3!1m2!1s0x47846b389f4835e5%3A0x679860a192e74d4a!2sForte+Montecchio+Nord!5e0!3m2!1sit!2sit!4v1463506915750&w=870&h=300]

Fortezze che circondano il Lago

Obbligata, in ogni tour sul Lago di Como che si rispetti, è la tappa a Vercurago dove sorge il leggendario Castello dell’Innominato, lambito dalla narrazione manzoniana e per questo diventato meta di numerosi turisti appassionati di letteratura e attratti dai luoghi in un modo o nell’altro accostati dalla tradizione ai personaggi dei Promessi Sposi.

Vercurago tra storia e leggenda

Castello dell’Innominato a Vercurago

La rocca e il santuario “Alla Valletta” che la include (situati in località Somasca, a circa 180 metri sul Lago) sono raggiungibili a piedi, individualmente o previa prenotazione con percorso guidato a gruppi, in poco meno di mezz’ora da Lecco attraversando un antico sentiero, anch’esso ricco di echi storici.

[googlemaps https://www.google.com/maps/embed?pb=!1m18!1m12!1m3!1d298927.93994827376!2d9.291023204969733!3d45.886432697142276!2m3!1f0!2f0!3f0!3m2!1i1024!2i768!4f13.1!3m3!1m2!1s0x4786a8397c29cd4d%3A0x1e961fcd54158143!2sCastello+Dell’Innominato!5e0!3m2!1sit!2sit!4v1463507158184&w=870&h=300]

Tracce vive di storia sul territorio lariano

Al V secolo va datata invece la fortificazione in stile romanico del Castello di Vezio a Varenna, che da leggenda si pensa fosse stato realizzato su ordine della regina longobarda Teodolinda come lussuosa dimora per i suoi ultimi anni in ritiro prima della morte.

Attualmente, oltre ad ospitare l’esposizione permanente sui rarissimi calchi del Lariosauro, tale imponente edificio è sede da tempo di un prestigioso centro di addestramento e cura dei rapaci (aperto al pubblico per le periodiche esibizioni), garanzia  di conservazione della nobile arte della falconeria, praticata anche sul territorio italiano da secoli.

Fortezze lariane

Castello di Vezio a Varenna

L’avamposto militare si raggiunge a piedi in un quarto d’ora di cammino dalla stazione ferroviaria di Varenna-Esino attraverso il percorso che inizia con una scalinata e termina sul sentiero dopo il ponte visibile nel tratto finale della strada carrozzabile verso la fortezza.

[googlemaps https://www.google.com/maps/embed?pb=!1m18!1m12!1m3!1d4660.277043890242!2d9.284261499566451!3d46.010846815510654!2m3!1f0!2f0!3f0!3m2!1i1024!2i768!4f13.1!3m3!1m2!1s0x478417c774dbe59f%3A0xe90432ece73d5669!2sCastello+di+Vezio!5e0!3m2!1sit!2sit!4v1463507309407&w=870&h=300]

 

Lago di Como: alla scoperta dei castelli antichi

Spingendosi alle porte di Como si trova, all’interno del Parco Regionale Spina Verde, il bellissimo Castel Baradello, fortezza di indiscutibile valore storico legata al sovrano del Sacro Romano Impero Barabarossa che ne ordinò l’edificazione sui resti di vecchi bastioni dopo l’impresa in armi del 1158 su Milano.

Ma l’elenco delle antiche fortezze ricadenti nell’area del Lago non finisce qui: dal Castello di Rossino a Calolziocorte che per qualcuno costituiva il “vero” rifugio dell’Innominato al seicentesco Forte Fuentes a Colico, memoria “vivente” della dominazione spagnola passando per Brivio, Dervio e Rezzonico, non si finisce mai di scoprire pezzi di storia disseminati qua e là sul territorio lariano.

Category: Senza categoria

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi