Reset Password

Your search results

Lago di Como: Il cimitero sommerso di auto a Moregallo

Published on 20 luglio 2016 by dimagrirefelici

Lo spettacolo della natura impreziosisce i territori bagnati dal Lago di Como, rendendoli siti turistici di straordinario valore e mete ideali per vacanze romantiche in una location davvero unica al mondo.

Il caso ha voluto, poi, che alcuni tratti del triangolo lariano diventassero famosi non solo in virtù delle loro bellezze paesaggistiche, ma anche per opere dell’uomo capaci di aggiungere elementi d’interesse a posti di per sé ricchi di attrattive.

No, non stiamo parlando dei pur prestigiosi e rinomati musei che sorgono da una sponda all’altra dell’estesa area lacustre, né dei caratteristici stabilimenti incastonati sulle rive del Lario, dove si specchiano le maestose ville d’epoca costruite da illustri esponenti dei casati di più nobile tradizione, in un gioco di forme e colori a dir poco incantevole.

Tesori nascosti nelle acque lariane

Anche gli incidenti, nel senso stretto della parola, possono cambiare la morfologia di un luogo lasciando impronte indelebili di eventi spesso tragici o quantomeno sfortunati: la ricchezza dei fondali a largo di Moregallo (Lecco), destinazione privilegiata di un’alta percentuale di sub provenienti da ogni angolo dell’Italia, non fa che dimostrare questa singolare legge della storia moderna.

Cosa c’è di così particolare in fondo alle acque del pittoresco paesino situato tra Mandello del Lario e la vicinissima Valmadrera?

Oggetti misteriosi non identificati, a quattro ruote, nascosti ad una profondità compresa tra un minimo di 15 e un massimo di 60 metri dalla superficie terrestre. Si tratta, per uno strano scherzo del destino, di “comuni” (ma non troppo) macchine, precipitate negli abissi per motivi apparentemente incomprensibili, con ogni probabilità dopo furti o inconsueti episodi di cronaca quasi mai riportati dai giornali.

Sta di fatto che gli amanti delle immersioni trovano nel cimitero delle auto a Moregallo un autentico patrimonio da scoprire con pinne e bombole tuffo dopo tuffo, possibilmente sotto la supervisione di una guida esperta o, per i più esperti e preparati, in configurazione tecnica.

“Mondi sommersi” a Moregallo (Lecco)

Dalle poderose jeep ai modelli sportivi di automobili molto gettonate sul mercato motoristico degli ultimi anni, passando per scooter e city cars classiche, nello “show room” del Lago di Como c’è davvero spazio per ogni genere di veicolo e all’interno dei relitti le sorprese non mancano: basta dare un’occhiata alla ricca carrellata di scatti fotografici realizzati di recente dal sub Marco Daturi per rendersi conto dell’impatto di tali “mostri” sull’ecosistema.

Una grande croce in bronzo con la rappresentazione di Cristo omaggia simbolicamente i sommozzatori scomparsi proprio durante attività di ricerca ed esplorazione dei fondali dell’ammaliante specchio d’acqua color verde smeraldo, spezzando per un attimo l’effetto visivo prodotto dai giganti immobili che dominano la scena.

A dire il vero, per innamorarsi di un luogo simile non è necessario avere la passione per i “mondi sommersi” che soltanto pochi privilegiati hanno la fortuna di ammirare dal vivo: chi si trova dalle parti di Moregallo, piccola perla situata sul versante lecchese del Lago di Como, può consolarsi dedicandosi a trekking, ciclismo, sport di montagna e piatti tipici di ottima qualità: come biglietto da visita, oggettivamente non è proprio dei peggiori…

Category: Senza categoria

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi